’90 Special: 5 titoli cult da rivedere su Netflix

Abbiamo tutti in mente quel film che ci consigliano ma che non siamo mai riusciti a recuperare, chi per mancanza di tempo, chi perché non era mai la serata giusta. Oppure ci sono quei film che amiamo, che rivedremmo all’infinito, per cui siamo sempre a disposizione per una nottata di maratona. In questo triste periodo, in cui le sale cinematografiche sono chiuse e il mondo del cinema va più a rilento, i canali di streaming sono l’ancora di salvezza di ogni cinefilo. Ma su Netflix non escono solo nuovissimi contenuti! La piattaforma è piena di capolavori che, con il tempo, sono diventati dei veri e propri cult. Magari troverete nel suo archivio anche uno di quei film consigliatissimi che non siete mai riusciti a recuperare… Quale momento migliore per farlo? Oggi ho selezionato per voi 5 titoli cult che sono assolutamente da rispolverare… o che, se li avete visti ed amati, meritano un rewatch!

  1. KILL BILL

Capolavoro dei primi anni del 2000, Kill Bill è uno dei cult movie più acclamati dal pubblico e dalla critica. Scritta e diretta da Quentin Tarantino, la storia di Beatrix Kiddo continua ad appassionare chiunque, anche le nuovissime generazioni, trascinate così nell’ampio panorama cinematografico tarantiniano. Azione, colpi di scena, situazioni al limite, combattimenti coreografici in bilico tra il surreale e lo spettacolare, interpretazioni pazzesche ed una protagonista completamente fuori dagli schemi, incarnata da un’esaltante Uma Thurman. Insomma, Kill Bill ha tutte le carte in regola per essere un cult da vedere e rivedere! Se non avete ancora recuperato questa perla dell’action, trovate entrambi i volumi (Kill Bill è una pellicola divisa in due capitoli, Volume 1 e Volume 2) sulla piattaforma streaming di Netflix. Se invece, come me, andate pazzi per il maestro Johnny Mo e per la perfida Elle Driver già da parecchio, un rewatch si nasconde dietro l’angolo!

2. VIA COL VENTO

Cambiamo completamente genere e periodo storico. Con Via col vento ci teletrasportiamo dagli esplosivi anni 2000 agli affascinanti anni ’30. Via col vento, uscito nel 1939, è, infatti, il primissimo film della storia realizzato a colori. Capolavoro assoluto del cinema di un tempo, resta una perla immortale che un cinefilo deve vedere almeno una volta nella vita. La storia narrata da Victor Fleming (regista nello stesso anno di Il mago di Oz), tratta dall’omonimo romanzo del ’36 di Margaret Mitchell, vi catapulterà nella drammatica epoca della guerra di secessione, combattuta tra gli Stati del Sud e quelli del Nord nel 1860, negli Stati Uniti. Fulcro di questa epopea è l’iconica Rossella O’Hara, giovane dell’aristocrazia suddista che, da protagonista di balli e feste, si ritroverà a dover affrontare la brutalità di una guerra estenuante, la quale costringerà la ragazzina adulata e vestita di seta a diventare una donna scaltra e forte, pronta a tutto pur di difendere la sua terra e la dignità della sua famiglia. Costumi meravigliosi, una colonna sonora indimenticabile, la ricostruzione storica, attori come Vivien Leigh e Clark Gable rendono Via col vento un pilastro della filmografia mondiale, vincitore di 8 premi Oscar. Ma mi sento in dovere di preparare psicologicamente chi non ne ha mai sentito parlare: il film dura circa 4 ore. Chi, come me, ha già messo questa pellicola nella lista dei suoi film preferiti, sa già che le vale tutte. Ora non resta solo che riempire le ciotole di pop corn e premere play…

3. THE BREAKFAST CLUB

Cambiamo, di nuovo, completamente genere e annata, passando dai lontani anni ’30 ai cotonati anni ’80, con un il film che ha probabilmente sancito l’invenzione del termine cult. The Breakfast Club è una pellicola scritta e diretta da John Hughes, uscita nelle sale nel 1985. In una chiave ironica e grottesca, il film presenta tantissimi spunti di riflessione legati al periodo dell’adolescenza: il rapporto alunni-insegnanti, i sentimenti tra ragazzi, le problematiche di un’età complessa, il dialogo con il proprio corpo e con il proprio carattere, le scelte future, le speranze, le paure. Tutta la pellicola si svolge all’interno di un’aula di punizione di un liceo americano, nell’arco di un pomeriggio di “detenzione”. Cinque ragazzi completamente diversi tra loro saranno costretti a restare insieme, in punizione, per delle ore e tra le mura della scuola ne combineranno di tutti i colori. The Breakfast Club è un film che ha segnato delle intere generazioni e, ancora oggi, conserva un’attualità disarmante, un messaggio che continua a colpire e ad attirare ragazzi e adulti. Se non avete ancora visto la pellicola, che aspettate?! La trovate sempre su Netflix. Chi, come me, ne è già innamorato da tempo, sa che ogni serata è buona per ricominciarlo.

4. IL SIGNORE DEGLI ANELLI

Re indiscusso delle maratone, Il Signore degli anelli sfida ogni volta i cinefili più temerari a cominciare e finire la saga in una sola nottata. Caposaldo del genere fantasy, Il Signore degli anelli è una saga diretta da Peter Jackson, nata come adattamento cinematografico dell’omonimo capolavoro della letteratura mondiale scritto da J.R.R Tolkien nel 1954. La pellicola racconta la storia di Frodo, un giovane Hobbit che porta sulle spalle il destino del suo mondo, la Terra di mezzo. Accanto a lui, amici e alleati affronteranno un viaggio incredibile, che come meta ha la vittoria sul Male che da secoli aspetta di dominare su tutti i popoli. Un film eroico, carico di epicità, pioniere di un intero modo di fare cinema. Tanto commovente quanto avvincente, Il Signore degli anelli è un cult che va assolutamente recuperato. Non ve ne pentirete. Chi, come me, è già in possesso di una copia del libro, tiene sulla scrivania l’Anello del potere e attaccati alle pareti ha i poster comprati all’ultimo Comicon, non ha bisogno di nessun invito per iniziare immediatamente l’ennesimo rewatch!

5. I CAPOLAVORI DI MIYAZAKI

Sono mesi che Netflix sta esaudendo i sogni di noi amanti dell’animazione giapponese, proponendo sulla sua piattaforma tantissimi titoli del mitico regista Hayao Miyazaki. Se non vi siete mai approcciati a questo genere, è arrivato il momento di farlo: le storie avventurose e piene di sentimenti, coloratissime, vi strapperanno un sorriso anche nelle giornate più buie. Capolavori come La città incantata, Il castello errante di Howl, Ponyo sulla scogliera, Porco Rosso, Principessa Mononoke sono da recuperare ad ogni costo, siate o no appassionati di anime e manga: meritano una chance. Che li vediate da soli, con i vostri figli, a quindici anni come a quaranta, sono certa verrete catturati dalla delicatezza delle immagini e dalla profondità degli argomenti proposti, sempre attuali e carichi di poesia. Consigliatissimi. Anzi, adesso vi lascio, mi è venuta la nostalgia e non vedo l’ora di scegliere un titolo da guardare davanti ad una vaschetta di gelato.

La lista di oggi finisce qui: spero di avervi incuriosito e di aver beccato qualche pellicola a cui siete particolarmente affezionati, fatemi sapere nei commenti! Come sempre, vi invito ad iscrivervi al blog e di seguirci su Instagram (trovate come come @mymoviesdrugs e il blog come @cinesblog) per non perdere nessuna novità.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Giuly ha detto:

    Bellissimo post. Mi hai fatto venire nostalgia di questi film
    Passa nel mio blog se ti va

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...