90 special: Belli e dannati

Con il titolo di Belli e dannati arriva in Italia My Own Private Idaho, film indipendente del 1991 diretto da Gus Van Sant (Will Hunting- genio ribelle, Don’t worry, Da morire) con protagonisti River Phoenix e Keanu Reeves.

Belli e dannati racconta una storia ambientata in un universo complesso e brutale padrone delle periferie della città di Seattle: la prostituzione. Mike è un ragazzo povero e senza famiglia che per sopravvivere entra in questo microcosmo di perversioni, droga e miseria, condiviso con il suo migliore amico Scott, il giovane figlio del sindaco, sbandato e una vergogna per la sua famiglia, in attesa dell’eredità del padre. Presto i sentimenti di Mike nei confronti di Scott muteranno in qualcosa di più forte ma il mondo crudele in cui vivono non concede tenerezza, amore, felicità.

La pellicola è un vero e proprio cult degli anni 90 in cui vengono indagati sentimenti e situazioni sovversive e ribelli e che, per la sua audacia, è diventato uno dei film indipendenti più importanti dell’ultimo trentennio. La regia coraggiosa e le interpretazioni incredibili degli attori protagonisti sono gli ingredienti che rendono Belli e dannati un capolavoro ricco di introspezione e significato.

La storia raccontata viene mostrata al pubblico secondo il punto di vista di Mike (River Phoenix, morto due anni dopo l’uscita del film), il quale vaga in questa esistenza disperata affetto da narcolessia, una malattia che lo costringe ad addormentarsi di colpo. Durante questi sonni innaturali, che diventano il simbolo di una estraniazione dalla realtà, Mike vede flash della sua infanzia (probabilmente immaginaria) e immagini simboliche che ci mostrano la sua interiorità spezzata da una madre assente e da vari traumi.

River Phoenix, giovanissimo e meraviglioso, veste i panni di Mike come se il ruolo fosse stato cucito addosso a lui, regalandoci un interpretazione magistrale, profonda, disperata e commovente. Accanto a Keanu Reeves, anch’egli giovane e già talentuoso, abbiamo davanti una coppia iconica, romantica e drammatica. Gli attori di questo film, purtroppo, hanno saputo rendere i loro personaggi tanto autentici perché molti di loro, tra cui lo stesso Phoenix e Rodney Harvey, erano ormai da anni affetti da tossicodipendenza.

Il film si presenta riflessivo, coraggioso e pervaso da una cruda comicità. Giovane e originale, pieno di significati da interpretare in modo soggettivo, la pellicola si dimostra personale, intima e romantica. Con una sceneggiatura semplice ma ficcante, che sa commuovere e stupire nei momenti opportuni e che lascia molto spazio alle ambientazioni e alle interpretazioni espressive degli attori.

“Se sganciassero una bomba su questa città, cosa faremo?
Troveremo un riparo.”

My own private Idaho è un road-movie in cui Mike e Scott si muovono, percorrendo, appunto, questa strada che nel film assume un significato letterale e simbolico. I due amici sono infatti in viaggio per scoprire dove vive la madre di Mike e, intanto, camminano fianco a fianco per conoscere loro stessi e per conoscersi a vicenda.

Il loro rapporto diventa simbolo di un’amicizia complicata ed equivoca, caratterizzata da personalità opposte e da un contorto istinto di sopravvivenza. Mike e Scott condividono dolori, depressione, traumi e si reggono l’uno su l’altra, chi con più chi con meno forza, per superare tutti i gravi ostacoli che la loro vita disastrata presenta, i quali diventano con il tempo fantasmi del passato e parassiti nelle loro menti.

Forte, lento, commovente e struggente, My own private Idaho è un cult da recuperare assolutamente! Ci tenevo a far uscire questa recensione, ispirata dall’articolo che la nostra _Rebel_Rebel ha fatto uscire pochi giorni fa sulle coppie omosessuali più note del cinema. Come sempre vi ringrazio per essere arrivati fino a qui! Avete visto il film? Vi è piaciuto? Quale fratello Phoenix preferite? Fatemi sapere nei commenti qui sotto o su Instagram, dove mi trovate come @mymoviesdrugs. Noi ci vediamo al prossimo appuntamento di 90 special e sul blog per tanti contenuti sempre nuovi 🤟

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...