Ted Bundy – Fascino criminale

Autore di più di trenta omicidi, Ted Bundy è uno dei più famosi serial killer della storia americana. Il film racconta la sua storia da vari punti di vista.

La regia é firmata da Joe Berlinger.

Questa recensione contiene inevitabili spoiler, dall’inizio alla fine.

Interpreti principali:

  • Lily Collins: interpreta la fidanzata di Ted Bundy.
  • Zac Efron: interpreta Ted Bundy. Non era un’interpretazione molto difficile, nonostante il complesso personaggio, tuttavia é stata molto bravo.
  • Jim Parsons;
  • John Malkovich;
  • Kaya Scodelario:la seconda fidanzata di Ted Bundy.
Ma chi era Ted Bundy?
È stato un serial killer statunitense che conta più di 35 omicidi a suo nome; uccideva solo donne giovanissime: le stuprava, le mutilava e le uccideva in maniera raccapricciante e senza umanità.

Questo film é ambientato negli anni 70\80, periodo in cui Ted operava. La scenografia non é nulla di che, molto minimale, ma piacevole.

Zac Efron é stato molto bravo, é riuscito ad uscire dalle sue solite parti. Lily Collins é stata grandiosa, una delle sue migliore parti.

Tutti gli attori in generale sono stati bravi ed erano immedesimati perfettamente nella parte.

Il film non mostra nessuna violenza fisica (suppongo per rispetto delle vittime), tuttavia si concentra su come Ted Bundy fosse un grande manipolare: lo vediamo principalmente con la sua fidanzata (Lily Collins) e successivamente con la sua seconda Partner (Kaya Scodelario).

Il suo amore mi fa sentire in paradiso

Elizabeth Kloepfer (Lily Collins),

Il film é un po’ lento, tutto si muove con estrema lentezza: i dialoghi, le scene, le ambientazioni ecc.

Il regista, per cercare di evitare che il film risulti troppo pesante, ha utilizzato movimenti di macchina a mano, carrellate veloci e riprese in movimento, per dare dinamicità. A mio parere é stata un’ottima idea, anche se capirete che non basta per rendere in film dinamico e coinvolgente fino alla fine.

Ci sono vari riferimenti storici, come vere riprese e scritte; alla fine del film vengono citate tutte le vittime di Ted Bundy (una scena molto toccante).

Il suo processo fu il primo ad essere trasmesso in diretta Tv, il carisma di Ted Bundy ha fatto in modo che il pubblico fosse dalla sua parte. Anche oggi in molti sono convinti dell’innocenza di Ted.

Questo film mostra come un uomo che all’apparenza sembra normale, gentile, dolce ed entusiasmante in realtà dentro nasconda un mostro senza un minimo di umanità.

Ted Bundy fu condannato a morte. Alla fine della lettura della sentenza di condanna, il giudice Edward Cowart si rivolse a Ted Bundy con le seguenti parole:

Si prenda cura di se stesso, figliolo. Glielo dico sul serio, si prenda cura di se stesso. È una tragedia per questa corte vedere una tale totale assenza di umanità come quella che ho visto in questo tribunale. Lei è un uomo giovane e brillante, avrebbe potuto essere un buon avvocato. Avrei voluto vederla in azione, ma lei si è presentato dalla parte sbagliata. Si prenda cura di lei. Non ho nessun malanimo contro di lei. Voglio solo che lo sappia. Si prenda cura di se stesso.

Vi consiglio la visione del film, ma francamente é un film che si può vedere tranquillamente a casa. Se vi piace il genere potrebbe piacervi, é un film molto categorico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...