The end of the f *** ing world

Due ragazzi diciassettenni, James, abbastanza sicuro di essere uno psicopatico e Alyssa, ribelle, lunatica e insoddisfatta della sua vita, decidono insieme di scappare, intraprendendo un viaggio sfortunato per sfuggire dagli schemi delle loro vite. Il loro viaggio si incrocia con i loro desideri più profondi: scoprire se stessa e provare la libertà per Alyssa, e uccidere un essere umano per James, per provarsi di essere un vero psicopatico, ma non un essere umano qualsiasi, uccidere proprio Alyssa.

Qui sopra vedete James che fa finta di provare dei sentimenti per Alyssa, che é più o meno alla base del racconto per le prime puntate. La serie é molto divertente, coinvolge, dura poco (episodi da neanche 30 minuti) e per di più é fatta bene, sopratutto, come vedremo più avanti, per la regia. Vanta di una stagione ed é una serie che si può trovare su Netflix. Iniziamo con la recensione.

Questa recensione contiene inevitabili spoiler.

La cosa che stupisce di questa serie é la trama, originalissima. La serie in se é una grande metafora sull’adolescenza, dove tutti i “grandi” sono nemici (infatti nella serie il 99% degli adulti sono figure antagoniste o “cattivi”). Partiamo da James, perché si sente uno psicopatico? Vediamolo insieme:

  • Non prova nulla: cerca disperatamente un modo per provare qualcosa. Ha trovato una valvola di sfogo attraverso l’autolesionismo (in crescita nei giovani); James ha immerso la sua mano nella friggitrice;
  • Uccide gli animali: trova piacere nell’uccidere gli animali, di qualsiasi tipo. Collegato alle motivazioni sopra elencate;
  • Non riesce a comunicare: non riesce a comunicare con i suoi coetanei e con suo padre. Questa serie mette in luce la difficoltà di comunicazione tra genitori e figli.

James non farà solo un viaggio fisico con Alyssa ma farà anche un viaggio psicologico, un profondo viaggio psicologico direi. Il suo personaggio si evolve puntata per puntata.

La vera svolta nel personaggio di James avviene quando riesce finalmente ad uccidere qualcuno: uccide un ADULTO che ha provato a violentare Alyssa, che poi si scoprirà essere un assassino e uno psicopatico. È esattamente da qui che James si rende conto che non é affatto uno psicopatico. Per di più, si sta innamorando veramente di Alyssa e scopre il segreto per provare qualcosa: aprirsi con le persone.

Quel giorno imparai che il silenzio può essere forte. Assordante.

James

James é interpretato dal giovane e talentoso Alex Lawther.

Passiamo ad Alyssa, un personaggio molto interessante.

Se James é l’estremizzazione dei problemi adolescenziali, Alyssa é la dura e cruda verità. Alyssa ha problemi emotivi gravi: é depressa, si sente sola, non si sente capita e apprezzata. Vedendola nella serie, scopriamo subito che In realtà non é così: lei é spavalda, diretta, non ha paura praticamente di nulla e non é sola.

Questa dualità di visione é esattamente il profilo psicologico di moltissime adolescenti donne. Ed é raro vederlo rappresentato in un film o in una serieTv.

I suoi problemi emotivi sono alla base delle sue decisioni e delle sue azioni e la portano molte volte a sbagliare (ruba, imbroglia ecc).

Anche lei farà un viaggio psicologico non indifferente: capisce che vuol dire essere apprezzati, capiti, capisce che vuol dire scherzare e divertirsi veramente con qualcuno.

Direi che comincio a sentirmi più me stessa. A volte, penso che mi sento più me stessa con James che da sola.

Alyssa

Alyssa é interpretata da Jessica Barden.

Il finale é aperto, lascia intendere ad una seconda stagione.

Passiamo alla regia: il regista é Jonathan Entwistle.

La regia é la cosa che mi é piaciuta di più in assoluto:

  • Coinvolge: il regista scherza con noi utilizzando scene, da 3 secondi, d’impatto, messe esattamente nel momento giusto e super belle;
  • Non é noiosa: varia di puntata in puntata, di situazione in situazione. Non annoia mai, da ritmo e valorizza le scene;
  • È fatta bene: scene ben curate, centrate, inquadrature non scontate.

Come avrete notato é una serie particolare, ma ve la consiglio a pieno, non sprecherete tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...