Avengers End Game

In questa recensione ci sarà una parte spoiler e una parte non spoiler, in modo tale che tutti possano godersi al meglio il post.

Iniziamo ovviamente con la parte non spoiler:


Vale la pena di vederlo al cinema? Assolutamente si, dovete chiedervi solo una cosa: cosa vi aspettate da questo film? Combattimenti ed effetti speciali a non finire o una storia malinconica con tre ingredienti principali: tristezza, speranza e rivincita?

Se siete coloro che sperano nella “super” lotta (in stile Infinity War) probabilmente rimarrete delusi: praticamente non c’è.

Oltre l’80% del film mira a farvi piangere, con riferimenti, immagini, citazioni e via dicendo molto malinconici. Non mancano le battute divertenti e i momenti comici, ma nulla a che vedere con il precedente. 

Gli effetti speciali sono molto belli, la regia è molto interessante: si alterna tra il dinamico e il lento.

Potreste non trovare “giusto” o “corretto” la raffigurazione di molti personaggi (come me ad esempio). Ma sono sicuro che anche a voi piacerà un sacco. Se siete la seconda categoria, preparate i fazzoletti, non sarà semplice. Andate assolutamente a vederlo al cinema.

Dopo questa breve parte non spoiler, passiamo ad un’analisi più approfondita: PARTE SPOILER.

Abbiamo lasciato i nostri eroi ( gli Avengers rimasti) a fare i conti con il genocidio imparziale attuato da Thanos grazie alle sei gemme dell’infinito.

Thanos e le sei gemme dell’infinito.

Con una fine così spettacolare nel precedente film, Avengers End Game non poteva che iniziare in modo lento: oltre mezz’ora di devastazione galattica e terrestre; abbastanza noioso tranne che per rare eccezioni. Vorrei dirvi che il film si è ripreso subito, ma non è così; come ho detto sopra, dipende da cosa vi aspettate. Il film inizia con lo sterminio della famiglia di Occhio Di Falco, una scena cruda e fredda: il film proseguirà su questa traiettoria.

Capitan Marvel nel film è praticamente inesistente, fa 3 scene contate e per di più inutili.

Come in molti avrete intuito ci sarà un viaggio nel tempo grazie allo Spazio Quantico: Stark riuscirà a trovare il modo di orientarsi nello spazio quantico e creare, nel caos quantico, una linea temporale in modo da poter viaggiare nel tempo. Il piano è tornare indietro nel tempo e recuperare tutte e sei le gemme prima che Thanos se ne impossessi.

L’idea è buona ma come viene descritta e da come viene presentata risulta un po’ debole: ci sono stati MOLTISSIMI errori di trama e incongruenze. Cerco di spiegarmi meglio:

Le gemme creano spazi temporali a se, come universi temporali paralleli e i nostri eroi, quando tornano indietro nel tempo per recuperare le gemme, devono riuscire a non modificare la “realtà parallela”.

Questa cosa viene detta ed immediatamente dimenticata: addirittura Thor “ruberà” dalla realtà parallela il martello (combatterà sia con l’ascia che con il martello infatti). E non era un giorno qualsiasi, era il giorno in cui la mamma moriva per mano degli Elfi Oscuri.

Il sacrificio per recuperare la Gemma dell’Anima da parte della Vedova Nera l’ho trovato GENIALE e soprattutto in linea con il suo personaggio; ho pianto fiumi e fiumi di lacrime, ma aveva un suo senso e una sua logica, quindi l’ho accettato.

Nel film hanno ridicolizzato due personaggi in particolare: Thor, rappresentato come un ubriacone ciccione per tutto il film, personaggio modificato solo per far ridere; Hulk, penoso, come i precedenti d’altronde. Questa cosa non mi è piaciuta affatto, soprattutto perché è l’ultimo film degli Avengers.

Tony Stark, Iron Man…mi sto ancora riprendendo. Leggete con cautela. La morte di Iron Man è stata grandiosa quanto il suo personaggio. È stato letteralmente struggente l’incontro e l’addio tra Tony e Spider Man. Vi assicuro che piangevano tutti. TUTTI. È stata una scena fatta bene, ricca di emozioni, carica di aspettative. Eccezionale. Il suo sacrificio ha salvato il mondo. Tony morirà schioccando le dita con il guanto (con ovviamente le gemme) per distruggere Thanos e il suo esercito.

Infatti Ci sarà una battaglia alla fine, bella, ma non eccezionale. Vedrete combattimenti tutti al femminile, hanno valorizzato molte l’aspetto della “donna combattente”.

State attenti al personaggio di Nebula, interessantissimo.

La scelta di Captain America di fermarsi indietro nel tempo, per sposarsi con la sua amata e vivere una vita felice, l’ho trovata geniale e bellissima. Non potevo desiderare finale migliore per lui.

Vedetelo al cinema, perde il 50% della sua magia sennò. Ve lo consiglio vivamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...